Mutuo 100 per cento prima casa: le migliori offerte del 2017

Confronta Mutui

Nonostante la reticenza degli istituti di credito, continuano ad essere previste delle agevolazioni per i più giovani che decidono di acquistare un’abitazione.

Infatti se alcune banche concedono un mutuo 100 per prima casa, anche lo Stato cerca di facilitare la concessione del prestito tramite il Fondo Garanzia Giovani o il Plafond Casa, dei fondi di garanzia.

Mutuo 100 per cento prima casa: la proposta per gli under 35 di Banca Intesa SanPaolo

Banca Intesa SanPaolo offre Mutuo Domus, per finanziare l’acquisto della prima abitazione. L’ammontare del prestito arriva:

  • fino all’80% dell’importo dei costi di costruzione della casa;
  • fino al 95% del valore dell’immobile coperto dal prestito richiesto;
  • fino al 100% del valore della casa che si vuole acquistare, a patto che il cliente abbia meno di 35 anni.

Il mutuo proposto dalla banca è piuttosto vantaggioso poiché:

  • può durare fino a 40 anni, se il cliente, al momento della stipula ha meno di 35 anni e se sceglie il tasso fisso;
  • è possibile stipulare un’assicurazione per tutelare il debitore nel caso di gravi eventi che non gli permettano di rimborsare il mutuo;
  • il cliente ha l’opportunità di sospendere la rata per tre volte, dopo aver pagato 24 mensilità e se ha acquistato le opzioni di flessibilità.

Mutuo 100 per cento prima casa: l’offerta di Cariparma

Cariparma Crédit Agricole propone mutui fino all’80% del valore di perizia dell’immobile. Tuttavia se il cliente aderisce all’iniziativa Progetto Abitare, che propone una serie di immobili venduti in convenzione con la finanziaria, ha la possibilità di ottenere il 100%.

Tramite uno specifico motore di ricerca il cliente ha la possibilità di confrontare diverse soluzioni abitative divise per provincia e usufruire del mutuo 100 per cento prima casa.

Le caratteristiche del Gran Mutuo 100% sono le seguenti:

  • è disponibile sia a tasso fisso sia variabile su base Euribor 3 mesi;
  • il piano di ammortamento va dai 5 ai 30 anni;
  • l’età massima del mutuatario alla data di fine rimborso prevista non deve essere superiore a 75 anni.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.